1

App Store Play Store Huawei Store

vb trino

VERBANIA - 23-05-2022 -- Salvezza da brivido. Il rigore parato nel primo tempo supplementare da Chiodi a Brugnera regala al Verbania la permanenza in Eccellenza. In casa contro il Trino, nella partita secca di playout, i biancocerchiati hanno inchiodato i vercellesi sullo 0-0, facendo valere il miglior piazzamento in campionato.

Nonostante siano mancati i gol, è stato un match ricco di emozioni, soprattutto nella prima frazione; ma anche di polemiche. Il primo tempo si rivela molto equilibrato con diverse occasioni, sia da una parte, sia dall'altra. Le due squadre s’affrontano a viso aperto nonostante l'importanza della postsa in palio. Il primo squillo è del Verbania. Al 9' il rinvio di Chiodi pesca direttamente Lipari sulla sinistra. L’attaccante verbanese s’accentrata e da posizione defilata trova una buona conclusione sulla quale il portiere ospite si fa trovare pronto. Al quarto d'ora a Lipari viene annullato un gol per fuorigioco dopo una punizione dalla tre quarti. Due minuti dopo ecco la prima occasione per il Trino: Gambino calcia a botta sicura dentro l'area di rigore ma il portiere verbanese si supera e respinge con i piedi. Al 21' grandissima occasione per gli ospiti su calcio d'angolo, con il colpo di testa a botta sicura che sbatte sul palo e sulla traversa prima di essere salvato da Chiodi sulla linea di porta. Un minuto dopo doppio tentativo dei locali, prima con Fodrini da fuori area e sulla respinta con Balestroni: Cioffi è superlativo e respinge entrambi i tiri. Al 45' ottima punizione per gli ospiti che termina di poco a lato. Nel recupero grandissima occasione per il Verbania, con Cerutti che viene innescato solo davanti al portiere, lo salta allargandosi sulla destra e da posizione troppo defilata per cercare la porta mette in mezzo per Balestroni che, murato dalla difesa, appoggia fuori area per Fodrini la cui conclusione è alta.
Nel secondo tempo la partita cambia completamente. Al 6' ingenuità di Apolloni che, già ammonito, entra da dietro sulla tre quarti e si fa espellere lasciando in dieci il Verbania. Da questo momento in poi i ragazzi di Oliva si chiudono nella loro metà campo, difendendo e provando ad uscire in contropiede, il Trino prova a costruire ma fino alla mezz'ora non riesce ad impensierire veramente Chiodi. Nella seconda parte della ripresa non succede più nulla e la partita si allunga ai tempi supplementari.
Nel primo extra time è il Verbania che si fa rivedere in avanti con un buon tiro di Lipari, di poco a lato. L'occasione d’oro è per il Trino e arriva al 6' del primo tempo supplementare. In una mischia nell'area di rigore verbanese l'arbitro vede un rigore per il Trino. Dal dischetto Brugnera si fa ipnotizzare da Chiodi, che blocca sulla sua destra. Nel secondo supplementare le emozioni latitano, il Verbania difende in ogni modo il pareggio fino al fischio finale quando parte la festa per mister Oliva e i suoi giocatori. Il Verbania dunque si salva e rimane in Eccellenza, il Trino invece è condannato alla Promozione.

Matteo Fornara

 

vb_trino_undici.jpgvb_trino_sei.jpgvb_trino_otto.jpgvb_trino_quattro.jpgvb_trino_nove.jpgvb_trino_tre.jpgvb_trino_dieci.jpgvb_trino.jpgvb_trino_cinque.jpgvb_trino_due.jpgvb_trino_dodici.jpgvb_trino_sette.jpg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.