1

App Store Play Store Huawei Store

carabinieri auto palazzo

VERBANIA - 16-11-2021 -- Ero andato a fare la spesa e, poi, in posta a controllare perché sul conto corrente avevo meno soldi di quelli che mi risultavano. È questa la giustificazione, raccontata oggi al giudice che ne ha convalidato l’arresto, fornita dal 37enne di nazionalità marocchina arrestato ieri pomeriggio a Verbania dai carabinieri per evasione. Sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per fatti inerenti stupefacenti, ieri mattina era stato convocato dall’Arma per rendere una deposizione. Era, quindi, autorizzato a uscire di casa (vive a Intra) per raggiungere la stazione di via Dalla Chiesa a Pallanza. È entrato alle 11 ed è uscito alle 12,40 con la raccomandazione dei militari di rientrare subito al domicilio.

Una pattuglia del Nucleo radiomobile di Verbania s’è presentata a casa sua per l’ordinario controllo alle 15,30. Non era in casa e, così, i militari l’hanno atteso finché, verso le 16, non l’hanno incrociato mentre rincasava. Hanno così proceduto con l’arresto in flagranza per evasione. Dopo una notte ai domiciliari, oggi è stato accompagnato in tribunale. Il giudice Antonietta Sacco ha convalidato l’arresto senza ulteriore misura fissando la data del processo per direttissima. Al magistrato l’uomo ha spiegato di aver effettuato alcune compere al supermercato sulla strada di casa e, prelevate poche centinaia di euro al postamat, di aver perso tempo in ufficio a chiedere spiegazioni.

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.