1

App Store Play Store Huawei Store

camminare

VERBANIA – 22-10-2021 - Una passeggiata collettiva per scoprire in compagnia gli effetti benefici dell'attività fisica e socializzare. E' Fit-Walking, iniziativa promossa dall'associazione AmaRene che riunisce i nefropatici in programma  sabato 23 ottobre a Verbania (ritrovo al parcheggio di Villa Taranto alle ore 10.00) ed il 24 ottobre a Domodossola. L'iniziativa giunge ad una settimana dall'evento formativo di Villa San Remigio, accentrato sulla diffusione della conoscenza della malattia renale cronica.
Il corso di Fitwalking verrà sperimentato per la prima volta nel Verbano Cusio Ossola, pratiche scelta da diverse realtà sanitarie proprio perché contempla un ritmo diverso in relazione all'allenamento, all'età e alla condizione fisica di ciascuno. "La prima uscita di gruppo avrà durata di circa 30-40 minuti a passo sostenuto, secondo la tecnica di camminata specifica della disciplina, che poi diventerà settimanale come forma sportiva di aggregazione - spiegano gli organizzatori -. AmaRene offre la possibilità di sperimentare gratuitamente il corso ai pazienti, ma anche ai loro accompagnatori e simpatizzanti soci o previo tesseramento all’associazione, sempre con verifica medica per valutazione clinica/funzionale ed indicazioni sulla dose di esercizio più adatta al singolo soggetto. Assicurazione per tutti i partecipanti regolarmente associati.  Il progetto Fitwalking rientra nelle attività cofinanziate da Fondazione Comunitaria del VCO.
Primo appuntamento sabato 23 ottobre alle ore 10,00 a Verbania nel parcheggio di Villa Taranto.
Spiega la vicepresidente, Paola Zanoia: "AmaRene è un’associazione nata da un gruppo di persone volontarie che, per motivi professionali o per esperienze personali, conoscono la realtà nefrologica e desiderano diffonderne la conoscenza. Una serie iniziative,  nelle modalità di prevenzione e di cura delle malattie renali, con una moltitudine di attività sul territorio, in cui sono coinvolte nell’assistenza e nella cura dei pazienti nefropatici.
L’attività di AmaRene si fonda essenzialmente su quattro cardini:
Conoscere: è fondamentale conoscere il ruolo prezioso che i reni svolgono silenziosamente nel nostro organismo.
Prevenire: è prioritario diffondere stili di vita ed abitudini idonee a prevenire le principali cause di malattia.
Curare: la malattia, nei diversi stadi di compromissione, si giova di molteplici possibilità di cura: farmaceutica, dietetica e sostitutiva (emodialisi e dialisi peritoneale). Questa realtà ha un notevole impatto sul territorio in cui viviamo, in particolare sulle famiglie ma anche sulle strutture, sugli operatori sanitari, sulle Associazioni di Volontariato e sulle Case di Cura. Conoscere e sostenere tali realtà arreca giovamento alla qualità di vita dei nostri pazienti.
Donare: promuovere la cultura della donazione d’organo è un dovere fondamentale, poiché il trapianto, da donatore vivente o cadavere, rappresenta la migliore soluzione terapeutica per ogni persona che ha una malattia renale terminale. Ogni persona ha diritto alla migliore qualità di vita e di cura possibile".

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.